tossina botulinica

Che cosa è la tossina botulinica?

La tossina botulinica inibisce la contrazione muscolare, responsabile della formazione delle rughe di espressione, inibendo il rilascio dell'acetilcolina.

A che cosa serve la tossina botulinica?

  • In ambito estetico, serve a ridurre e/o ad eliminare le cosiddette rughe dinamiche o di espressione, cioè quelle che si formano per la prolungata contrazione muscolare del volto nel tempo.
  • dona un aspetto più disteso all'espressione, più liscio e levigato alla pelle
  • Ha anche indicazioni cliniche molto importanti:

  • blefarospasmo
  • cefalea
  • torcicollo
  • sindrome di Meige
  • altro
  • Quali rughe possono essere trattate con la tossina botulinica?

  • Le rughe frontali e glabellari (uso on-label)
  • Le rughe perioculari o zampe di gallina (uso off-label)
  • Le rughe periorali (uso off-label)
  • Come viene somministrata?

  • Attraverso poche microiniezioni indolore
  • Il trattamento è semplice, rapido, poco invasivo
  • Dopo quanto tempo è visibile l'effetto?

  • Dopo 2-5 giorni
  • Quanto dura l'effetto?

  • 4-6 mesi
  • L'effetto massimo si evidenzia dopo 15-30 giorni
  • Cosa devo fare dopo l'iniezione?

  • Evitare di massaggiare le zone inoculate per evitare diffusione della sostanza e quindi complicanze come la ptosi palpebrale
  • Evitare attività fisica per 24 ore
  • Contattare il proprio medico per qualsiasi dubbio
  • Controllo specialistico dopo 7-15 gioni
  • Può essere ripetuto?

  • Assolutamente si
  • Dopo che il muscolo ha ripreso la sua funzione almeno al 75%
  • Può essere assiocitao all'utilizzo di fillers intradermici?

  • Assolutamente si
  • Se nelle stesse zone dopo 7-15 giorni
  • Quali sono le controindicazioni all'utilizzo della tossina botulinica?

    malattie della placca neuromuscolare:

  • miastenia gravis
  • sindrome di Lambert Eaton

  • allergia all'albumina umana
  • allergia al cloruro di sodio
  • allergia alla tossina botulinica di tipo A
  • lesioni cutanee nelle zone da trattare
  • recenti trattamenti chirurgici
  • gravidanza
  • allattamento
  • assunzione di antibiotici aminoglicosidici o altri agenti che interferiscono con la trasmissione neuromuscolare (spectinomicina, miorilassanti di tipo turbocurarinico)
  • infezione del sito previsto per l'iniezione
  • Quali possono essere gli effetti collaterali dell'utilizzo di tossina botulinica?

    Gli effetti collaterali più comuni sono connessi all'iniezione e hanno carattere transitorio:

  • cefalea
  • ptosi palpbrale
  • dolori facciali
  • eritema
  • piccole ecchimosi